Collaudi fognature a Treviso, Belluno e Venezia

I collaudi hanno lo scopo di verificare la corretta realizzazione delle tubazioni, verificandone la tenuta.
La legislazione attualmente vigente per le tubazioni “con scorrimento a gravità”, che regola il tipo di prove e i parametri da rispettare, è la norma UNI EN 1610 (del 1999).

I collaudi si svolgono mettendo in pressione (ad aria o ad acqua) le tubazioni.

Non sempre l’esito della prova di collaudo risulta CONFORME alla normativa, in questo caso siamo in grado di andare a cercare eventuali problemi del tubo, restringendo man mano il campo di azione (facendo il collaudo per “porzioni di tubo”) e/o eseguendo una videoispezione, fino a localizzare il punto che causa la perdita. Ritrovato il problema poi si riesce a capire come intervenire per risolvere la problematica.

 Collaudi fognature ad aria

I collaudi ad ARIA possono riguardare i tratti di tubazione compresi tra due pozzetti.
Operativamente, la prova consiste in:
– messa in opera di otturatore in entrambe le estremità della condotta
– immissione di aria nel tratto
– tempo di assestamento della pressione nel tubo per un tempo stabilito
– mantenimento della pressione maggiorata per un tempo stabilito
– tempo della prova di collaudo per un tempo stabilito
– chiusura della prova
– liberazione dell’aria dal tubo
– asportazione degli otturatori
E’ la normativa a specificare i tempi e le pressioni da rispettare; questi variano in base alla dimensione e del materiale di cui sono fatti i tubi.
Il tutto è costantemente verificato e registrato da un apparato digitale di controllo, che a fine prova rilascia un “rapporto di prova di tenuta” (non modificabile) che certifica la conformità della tubazione.

 Collaudi fognature ad acqua

I collaudi ad ACQUA possono riguardare solamente tratti di tubazione, oppure assieme a pozzetti e anche i soli pozzetti.
Per i collaudi ad acqua il procedimento è del tutto simile al collaudo ad aria, l’unica variante è che il tubo viene messo in pressione ad acqua e non ad aria (anche in questo caso i tempi e le pressioni sono stabilite dalla normativa in base alle dimensioni e al materiale).

 Collaudi tubazioni acquedotto ad acqua

C OLLAUDO DI TUBAZIONE ACQUEDOTTO

Il collaudo ha lo scopo di verificare la corretta realizzazione delle tubazioni, verificandone la tenuta.
La legislazione attualmente vigente per le tubazioni “con scorrimento a gravità”, che regola il tipo di prove e i parametri da rispettare, E’ la norma UNI EN 805:2002).

I collaudi si svolgono mettendo in pressione (ad acqua) le tubazioni.

Operativamente, la prova consiste in:
– flangiare entrambe le estremità del tubo. Una di queste deve essere dotata di attacco con rubinetto
– immissione di acqua nel tratto di tubazione portandola ad una pressione pari a quella del futuro esercizio almeno 48 ore prima della prova
– il giorno della prova, portare la pressione del tubo ad almeno 1,5 volte la pressione di esercizio
– tempo di assestamento della pressione nel tubo per un tempo stabilito (almeno un’ora)
– tempo di prova di collaudo (con pressione maggiorata) per un tempo stabilito
– chiusura della prova
– liberazione dell’acqua dal tubo
– asportazione dell’attacco con rubinetto
Tempi e pressioni di massima sono specificate dalla normativa, ma possono essere fatte variazioni in base alle esigenze della committenza.
Il tutto Ë costantemente verificato e registrato da un apparato digitale di controllo, che a fine prova rilascia un “rapporto di prova di tenuta” (non modificabile) che certifica la conformità della tubazione.

CONTATTACI PER IL TUO PREVENTIVO GRATUITO

Contatti Servizi Ecologici Treviso - Belluno - Venezia - Imec
CHIAMA ORA
MAPPA